Sospensione temporanea dell’iscrizione allo Schedario viticolo per le superfici della varietà Pino nero….

/Sospensione temporanea dell’iscrizione allo Schedario viticolo per le superfici della varietà Pino nero….

Sospensione temporanea dell’iscrizione allo Schedario viticolo per le superfici della varietà Pino nero….

2021-07-09T06:49:04+02:00 09 Luglio, 2021|Circolari, News|
page1image56362000

AVVISO

Oggetto: Sospensione temporanea dell’iscrizione allo Schedario viticolo per le superfici della varietà Pino nero ai fini dell’idoneità alla rivendicazione dei vini della DOCG Asolo Prosecco per le campagne viticole 2021/2022 – 2022/2023 – 2023/2024. Legge 238/2016, articolo 39 comma 3.

Si informa che il legale rappresentante del Consorzio di Tutela Vini Asolo Montello, ha presentato in data 5 luglio 2021, ns. prot. n. 305093 del 7 luglio c.a., la seguente richiesta ai sensi di quanto stabilito all’articolo 39, comma 3 della Legge 238/2016, allo scopo di conseguire l’equilibrio di mercato della predetta DOCG :

“Chiede

– che la Regione Veneto stabilisca, per tutte le motivazioni espresse in premessa, la sospensione temporanea all’iscrizione delle superfici vitate allo schedario viticolo ai fini della produzione dei vini DOCG Asolo Prosecco, per le campagne viticole 2021/2022 – 2022/2023 – 2023/2024, per le superfici vitate a varietà Pinot nero realizzate successivamente al 31/07/2021.

– che la Regione Veneto stabilisca che non rientrano nelle limitazioni di cui al punto precedente le operazioni atte a mantenere l’attuale capacità produttiva di Pinot nero idonea alla produzione della denominazione Docg Asolo Prosecco ovvero:

  • il reimpianto e il reimpianto anticipato, anche successivi al 31/07/2021, di superfici vitate a varietà Pinot nero già idonee alla produzione della denominazione Docg Asolo Prosecco;
  • l’impianto del vigneto, con la varietà Pinot nero, non ancora ultimato al 31/07/2021, riferito alle domande di ristrutturazione e riconversione dei vigneti presentate ai sensi dei bandi regionali per le quali l’istruttoria riconosce una potenziale idoneità alla produzione Docg Asolo Prosecco;

– che la Regione Veneto stabilisca che, in caso di attivazione della procedura di reimpianto anticipato di superfici vitate a varietà Pinot nero già idonee alla produzione della denominazione Docg Asolo Prosecco, non è ammessa ai fini della rivendicazione alla medesima denominazione, la raccolta contemporanea delle uve prodotte dal vigneto non ancora estirpato e dal vigneto anticipatamente reimpiantato.”

Chiunque abbia interesse può prendere visione della documentazione prodotta dal succitato Consorzio, rivolgendosi a:

Regione Veneto

Direzione agroalimentare
Unità Organizzativa Competitività imprese agricole – Ufficio produzioni vitivinicole – al seguente indirizzo di posta elettronica certificata:

agroalimentare@pec.regione.veneto.it

(e per conoscenza all’indirizzo e-mail della scrivente Direzione:

agroalimentare@regione.veneto.it)

 

In relazione alla procedura riguardante la richiesta in oggetto, le eventuali istanze e controdeduzioni dovranno pervenire alla scrivente Direzione, con le modalità di cui sopra, non oltre 7 giorni dalla pubblicazione del presente avviso sul Bollettino ufficiale della Regione Veneto.

Al fine di evitare richieste di dati integrativi e di consentire alla scrivente di procedere autonomamente alla consultazione delle banche dati, i soggetti operatori della filiera (viticoltori –vinificatori – imbottigliatori) che intendono presentare istanze e controdeduzioni sono tenuti a riportare nella comunicazione i riferimenti del CUAA e dell’eventuale partita IVA.

 

Per Il Direttore

dott. Alberto Zannol

 

Il Direttore Vicario

dott. Alberto Andriolo